gototopgototop

Maurizio Artusi
Kuaska dalla Briciola alla CucìPDFStampaE-mail
Domenica 15 Marzo 2015 09:40
Scritto da Maurizio Artusi


Vai a: aggiornamenti, valutazioni, schede, indirizzi e riferimenti dell'articolo

Kuaska2015 11Lorenzo Dabove con Carlo GuttadauroSi è protratto fino al 10 Marzo 2015 il tour di due giorni che il Kuaska Instituut, gli Homebrewers Siciliani e la Beerproject di Francesco Borrello, hanno organizzato per i palermitani appassionati di birra artigianale. Dopo la bella serata trascorsa presso La Locanda del Gusto, è stata la volta della birreria La Briciola e all'enoteca Cucì.

La Briciola è nata dall'esperienza di Carlo Guttadauro, molto noto per l'altro suo locale Belle Epoque, con quella del cognato Marcello Cinà, i quali hanno ospitato con piacere Lorenzo Dabove, in arte Kuaska. L'affabilità di Lorenzo e la professionalità di Carlo, nell'ambiente birrario da ben 35 anni, hanno caratterizzato la serata, resa ancora più piacevole dalle perfette temperature di servizio delle birre scelte per l'occasione. Kuaska2015 12Le prime cinque birre della serataPresente alla serata anche Mauro Ricci, per il Kuaska Instituut, con Marco Altamore e Alessio Cutrò per gli Homebrewer nonchè Francesco Borrello. Lorenzo ha iniziato con La Grigna del Birrificio Artigianale Lariano, una birra ruffiana che ha aperto le danze in bellezza grazie ai suoi potenti sentori speziati di zenzero e coriandolo. Poi, in sequenza, la New Morning del Birrificio del Ducato, che ha riproposto il coriandolo, la sicilianissima Eolo, del Birrificio Epica di Sinagra (ME), con i suoi agrumi resinosi, ed ancora, in crescendo, la Blonde di Maltus Faber, con le sue note di fiori bianchi ed infine la Milva del Birrificio Argo, una potente birra al miele di castagno e carruba.

Carlo Guttadauro però, non è noto solo perchè sommelier e grande conoscitore di birre artigianali, ma anche per alcuni suoi panini definiti a KM zero. Dopo la mia recensione del Dicembre 2013 alla Belle Epoque, i panini si sono moltiplicati ed estesi arrivando fino a La Briciola dove è possibile, chiedendolo, di degustare il Muddica Burger, dagli esclusivi ingredienti tutti certificati. Il panino è prodotto con farina di Russello molita a pietra dall'Antico Forno San Michele di Ottavio Guccione, poi farcito da Carlo con ben 250 grammi di pura carne trita di vitello madonita, fornita dalla Ditta Glorioso, provola affumicata delle Madonie, miele di Ape Nera Sicula e mandorle, un'assoluta bontà che purtroppo non ho potuto assaggiare per mancanza di tempo, ma che conoscendo il suo ideatore non ho dubbi sia ottimo. Inoltre Carlo ne sta pure preparando un altro, con ingredienti segretissimi...

Kuaska2015 13Le ultime quattro birre della serataDopo La Bricola, la serata è continuata presso l'Enoteca Cucì, dove dei piatti, secondo me non all'altezza della situazione, sono stati abbinati ad altre ottime birre. Ancora una volta è stato un crescendo di sapori e profumi, iniziando con la Lùmina del Birrificio Civale, con i suoi fiori bianchi, il pompelmo ed i marcati sentori erbacei, poi la Polifemo del Birrificio Epica, con le sue delicate note caramellate leggermente tostate, la Aran del Birrificio Argo, una vera "strong" con forti sentori di caffè solo leggermente affumicata, per chiudere poi in bellezza con la Nocturna del Birrificio Kamun, con i suoi inebrianti profumi di tabacco e liquirizia.

Tirando le somme di questi due intensi giorni, mi sono rimasti in totale ben 17 birre degustate ed un ottimo ristorante, La Locanda del Gusto, inaspettatamente scoperto, nonchè l'aver rivisto e seguito colui che a ragione è considerato il massimo esperto di birre artigianali d'Italia e tra i primi in Europa: Lorenzo Dabove, sempre disponibile a spiegare i segreti del prezioso liquido, a rispondere alle mie a volte insidiose domande e sempre foriero di infiniti sagaci aneddoti brassicoli.



Galleria completa e download foto

 



Valutazione CucinArtusi.it in "artusini":




Schede e indirizzi utili:


Tags: