gototopgototop

Maria Antonietta Pioppo
Aragosta alla catalana con CDCPDFStampaE-mail
Domenica 29 Maggio 2011 01:40
Scritto da Maria Antonietta Pioppo


Vai a: aggiornamenti, valutazioni, schede, indirizzi e riferimenti dell'articolo

aragosta_alla_catalanaOggi vi  propongo un abbinamento un pò più costoso del solito: Aragosta alla catalana e C'D'C', vino ormai famoso dell'azienda Baglio del Cristo di Campobello, cantina dei fratelli Bonetta che si trova a Campobello di Licata, in provincia di Agrigento. Prima di tutto una premessa su questo ottimo vino: si tratta di un blend, parola molto usata nell'ambito enologico che sta ad indicare un misto, in questo caso di tre  uvaggi: Chardonnay, Insolia e Cataratto e altri non svelati. Comunque sia, il risultato è un prodotto che al naso risulta molto profumato, soprattutto sentori floreali, che richiamano il gelsomino e la ginestra, e anche note di mela golden. In bocca ritornano i sentori olfattivi, con un risultato  fresco e abbastanza persistente. Un vino dal carattere deciso che esprime al meglio il territorio di provenienza, caratterizzato  principalmente da terreni calcarei. Questo vino ben si adatta a piatti freddi di pesce, infatti, si sposa perfettamente con la cosidetta "catalana". Di seguito la ricetta che, quando proposta, ha sempre incantato ed emozionato i commensali.

 

Ingredienti:

 

- un'aragosta (per persona)

 

- 1/2 kg di gamberi

 

- succo di limone

 

- sale

 

- pepe

 

- olio extravergine di oliva q.b.

 

- aceto di vino bianco

 

- qualche acciuga

 

- 1 cipolla bianca

 

- pomodoro ciliegino q.b.

 

- 1/2 kg di gamberi a persona

 

- 250 gr.di capperi di linosa

 

- 1 limone

 



Procedimento:

Far bollire le aragoste per circa 5 minuti, aggiungere un pizzico di sale e infine  tagliare la polpa a dadini. A parte, preparate la salsetta lavorando insieme un limone spremuto, un filo d'olio, un filo d'aceto, 1 acciughina e un cucchiaino di capperi di Linosa. In una padella fate soffriggere la cipolla e a doratura avvenuta aggiungete i pomodorini, una volta appassiti aggiungere i gamberetti, sfumateli col vino proposto, quindi salate e pepate a piacere. A questo punto guarnite l'aragosta come nella foto, prima con la salsetta e poi coi gamberetti sopra. Decorate con qualche pomodorino sul piatto e se volete un pò di prezzemolo. In alternativa, potere marinare i gamberetti con olio, aceto e limone. Non mi resta che augurarvi buon appetito, anzi buon abbinamento...
 
 


Valutazione CucinArtusi.it in "artusini":




Schede e indirizzi utili:


Tags: