gototopgototop

Maurizio Artusi
Rita Busalacchi, una palermitana tra Boscolo e MontersinoPDFStampaE-mail
Lunedì 15 Giugno 2015 16:39
Scritto da Maurizio Artusi


Vai a: aggiornamenti, valutazioni, schede, indirizzi e riferimenti dell'articolo

RitaBusalacchi 01Maurizio Artusi e Rita BusalacchiChe in cucina ci sia chimica è un fatto accettato da tutti, ma che ce ne sia ancor di più in pasticceria è una vera ovvietà. Conoscere ciò che avviene a livello chimico unendo degli ingredienti, crea un vantaggio non indifferente nel pasticcere che padroneggia tali tecniche, il Maestro Salvatore Cappello è tra questi, ma è arrivato a ciò solo dopo una vita trascorsa a studiare ed a sperimentare, particolarmente avvantaggiati sono invece coloro che conseguono una laurea in materia e quindi applicano a torte, creme e lievitati le loro conoscenze di chimica.

Rita Busalacchi, una palermitana appassionata di pasticceria, ricade proprio in quest'ultima categoria, ritrovandosi da trentenne a poter padroneggiare ricette ed impasti, grazie agli studi compiuti. Rita, sin dalla più tenera età, è rimasta affascinata dai racconti della mamma sulla bisnonna americana, dedita alla cucina e ai dolci, decidendo, quasi inconsciamente, per diversi anni, di dedicarsi alla pasticceria, ma senza pensare che potesse un giorno diventare un lavoro, fino a quando, all'età di 20 anni, proprio durante il suo percorso universitario, capì qual'era la sua strada. La sua sete di sapere gli ha permesso di accumulare, prima una cultura umanistica, e poi di chimica, non indifferenti, ma la sua forza sta anche nella caparbietà e nella passione che l'ha vista partire, dopo pochi mesi dal conseguimento della laurea in chimica farmaceutica, alla volta della Boscolo Etoile Academy. Uno dei docenti della scuola era Stefano Laghi, ma arrivata in Toscana, Rita non lo incontrerà mai, trova invece Luca Montersino che intuendone le potenzialità, al termine del corso di studi, la assume prima come assistente e poi come addetta al reparto cremosi del suo laboratorio di Alba (CN).

RitaBusalacchi 02Rita in visita durante un corso di Emmanuele ForconeGrazie ai docenti incontrati ed alla sua passione, Rita ha accumulato, in un tempo relativamente breve, un'esperienza invidiabile alla quale oggi, tornata nella sua Palermo, attinge per le consulenze e per i corsi che offre ai clienti, ma nel futuro della Busalacchi c'è però un locale tutto suo, dove esprimere ciò che a lei piace della pasticceria. Sarà un retaggio del lavoro presso il laboratorio di Montersino, ma Rita predilige i cremosi e quindi ama la pasticceria moderna, a base di mousse, quella che oggi si fa con il freddo dei freezer più che con il caldo del forno. Però, stranamente, quando deve mangiare un dolce, preferisce la Tarte Tatin, un classico della pasticceria francese, mentre a tavola predilige le verdure, crude o comunque poco cotte, magari grigliate, gusti semplici dal dolce al salato, preferenze in comune con altri grandi della cucina e della pasticceria.

Oltre alla passione ed alla caparbietà, uno dei suoi segreti, che tra l'altro l'accomunano con Luca Montersino, è sicuramente la precisione, l'amore per il dettaglio, l'ordine e la disciplina, caratteristiche che fanno la differenza tra un bravo ed un bravissimo.

Questo è il profilo che è emerso durante la mia video intervista del 12 Giugno 2015, registrata presso la Cappello Pastry Academy di Palermo, sede dei corsi della Conpait, associazione della quale Giovanni Cappello ha recentemente preso le redini per la Sicilia Occidentale e della quale Rita fa parte, pertanto, come è mia abitudine, vi lascio alle sue parole che hanno illustrato, in modo aperto e senza remore, i primi trenta anni della sua vita.

Infine, qualora ce ne fosse bisogno, Rita costituisce l'ennesima conferma di come la pasticceria stia diventando sempre più rosa, proprio come mi è già capitato di scrivere in passato, ma nel suo caso, una scelta compiuta ben prima che la TV ci bombardasse con torte e cucine, quindi una strada imboccata sicuramente con il cuore, il cuore cremoso e morbido di una ragazza che ha finalmente coronato il suo sogno e che oggi possiede tutti gli strumenti per conquistare un grande futuro.

 



Valutazione CucinArtusi.it in "artusini":




Schede e indirizzi utili:


Tags:

 

Su questo sito web si può liberamente leggere
e spero che possiate anche imparare qualcosa di nuovo,
ma una cosa vi raccomando: non rubate materiali e idee,
non rubate per rispetto del lavoro altrui,
non rubate perchè perdereste l'onestà,
non rubate perchè diventereste dei ladri,
non rubate perchè i furti non si possono nascondere a lungo,
non rubate perchè tanto non riuscirete mai a copiare l'originale,
non rubate perchè ciò non indica mai furbizia, ma tanta inettitudine
e chi ruba anche una sola volta sarà ladro e inetto per sempre.
-------
Il materiale presente all'interno di questo sito è frutto originale
del suo autore ed è quindi protetto da copyright.
E' vietata la copia, anche parziale, senza esplicita autorizzazione di CucinArtusi.it.
Tutte le valutazioni espresse nel sito sono da considerarsi
libere opinioni dell'autore delle stesse.

Licenza Creative Commons
CucinArtusi.it by Maurizio Artusi is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.

Facebook

Twitter

YouTube

Cerca produttori

Il video di CucinArtusi.it