gototopgototop
                                                    RSS Feed RSS

newsletter


Maurizio Artusi
Chef per una sera a Porto EmpedoclePDFStampaE-mail
Martedì 28 Agosto 2018 12:20
Scritto da Maurizio Artusi

Chef Per Una Sera 2018 01La torta di fine gara preparata da Pasticceria Frenda di AGBasta fare un po' del cosiddetto zapping in TV a qualsiasi ora del giorno per incontrare cuochi e ricette, sembra che la principale attività degli italiani sia diventata quella del cucinare e del mangiare, in effetti questa è una delle peculiarità che sempre più spesso porta il turista nel bel paese e per il buon cibo esso è rinomato nel mondo, tuttavia vederlo concentrato praticamente su tutti i media, Internet e social compresi, fa un certo effetto repulsione, soprattutto se è affrontato in modo superficiale quando non fuorviante, come purtroppo troppo spesso accade. Ovviamente sull'argomento cibo ho delle idee ben precise su ciò che mi piacerebbe vedere in TV e a tal proposito, alcuni anni fa, mi fermai ad approfondire il format chiamato Masterchef, uno dei più noti programmi con cuochi e padelle in gara. Il mio approccio iniziò con la prima edizione del programma versione americana, poi ritrasmesso in Italia, e subito mi saltarono all'occhio tre aspetti che non mi piacquero: recitazione di un vero e proprio ruolo, il cattivo, il buono ecc., da parte di ogni giudice, logiche di premiazione diverse dall'effettiva capacità del concorrente e assenza totale dell'aspetto didattico. Tralasciando i primi due, tipici compromessi televisivi che accetto solo a denti stretti, almeno però lasciatemi sperare nell'introduzione dell'ultimo di essi, cioè la possibilità di far crescere la conoscenza gastronomica del telespettatore grazie alla notorietà di un programma particolarmente affermato. Per ottenere ciò sarebbe bastato dare più spazio alla parte dedicata all'analisi e valutazione del piatto presentato dal concorrente ai giudici, in modo da fornire al telespettatore una serie di strumenti che possano metterlo in grado di valutare autonomamente, con un buon livello di competenza, i piatti che poi egli stesso si troverà a consumare durante le vita reale. Inoltre, considerando che in Italia ci sono 60 milioni di "allenatori di calcio", alla stessa maniera ci sono anche 60 milioni di "critici enogastronomici" e quindi i social, e internet in genere, sono pieni dei loro sproloqui, poter avere un cliente consapevole di ciò che consuma potrebbe generare recensioni più attendibili e stimolare la ristorazione ad andare verso il miglioramento, nonchè avere effetti positivi sulla nostra salute e sul turismo stesso. Masterchef in versione italiana invece ha allungato leggermente il tempo dedicato all'analisi dei piatti, a volte introducendo anche momenti tematici di approfondimento, tuttavia secondo me in modo ancora insufficiente, nonostante il tentativo sia comunque da apprezzare. Forse sarò idealista, ma l'occasione di migliorare il settore in cui opero ormai da circa 20 anni è troppo ghiotta per non approfittarne, quanto meno illustrando la mia personale visione sull'argomento incentrata sulla parte formativa, in un certo qual modo come successe nell'immediato dopoguerra, in cui con la nascita della RAI dal 1954 in poi, grazie ai suoi programmi culturali, la lingua italiana fu rapidamente diffusa in tutta la nazione.

Chef Per Una Sera 2018 02Gerlando Carratello con Carmen MorelloTuttavia, con queste idee equamente suddivise tra mente e cuore, ho comunque accettato di buon grado l'invito rivoltomi da Gerlando Carratello a partecipare in qualità di giurato al programma televisivo regionale "Chef per una sera", catturato dalla mia inguaribile curiosità e dal talento del proponente, abile cuoco "dilettante" e ideatore del blog di cucina "Tavula misa e pani minuzzatu". Fu così che il 10 e 11 Agosto 2018 mi recai all'Hotel dei Pini di Porto Empedocle, a due passi dalla Valle dei Templi di Agrigento, sede itinerante di questo IV ciclo di trasmissioni, composto in questo caso da ben cinque puntate, ideate e condotte da Carmen Morello, una siciliana di Gela (AG) che ha puntato tutto sulla sua passione per lo spettacolo, riuscendo così a diventare una vera professionista grazie allo studio e all'impegno da lei profuso in tanti anni di carriera.

Chef Per Una Sera 2018 03L'attrice Carmen Morello con Maurizio ArtusiCarmen Morello mi ha raccontato di avere ricevuto "la chiamata" del palco alla tenera età di 6 anni, cantando in un coro, poi è arrivato il desiderio di comunicare e quindi di scrivere entrando nel mondo del giornalismo, infine dopo tanta gavetta e soprattutto studio è approdata nel mondo della TV, del teatro e del cinema, arrivando infine a coltivare il sogno di girare un film con il regista Pasquale Tornatore. Come già detto, per Carmen la preparazione di un artista è talmente importante che egli stessa ha creato una sua accademia, con lo scopo di valorizzare nuovi talenti, aprendo due sedi, la prima proprio a Gela, sua città natale e la seconda a Pomezia, località nei pressi di Roma, in cui lei invece vive, ma la nostra attrice è una buona forchetta che cede facilmente davanti alla pizza capricciosa e alle cassatelle trapanesi con la ricotta, quindi poteva mai resistere al richiamo delle italiche padelle? Anche lei è pertanto rimasta coinvolta  grazie a degli amici imprenditori romani, che avendo organizzato una gara di cucina privata la vollero conduttrice dell'evento. La goliardica esperienza deve aver lasciato una gran bella impressione in Carmen, infatti da essa è poi nato il suo format "Chef per una sera", in cui due o più squadre di concorrenti, amici, partner o anche sconosciuti, ma accomunati dalla passione per la cucina, si sfidano prima in sala, curando la mise en place a tavola, e poi ai fornelli, preparando un menu completo di antipasto, primo e secondo, ma senza il dessert come nel caso di Porto Empedocle in cui erano solo due coppie a gareggiare. Il format si presta a tantissime varianti già solo scegliendo diversamente i concorrenti, ma soprattutto sembra avvincente, anche se non ho ancora avuto modo di visionare il girato montato a cui ho partecipato perchè andrà in onda a Settembre su alcuni canali regionali, Video Mediterraneo sarà la televisione di riferimento in Sicilia, ma Carmen mi ha anticipato in anteprima assoluta che ci sono buone probabilità che il programma possa diventare un format nazionale, vi invito ad ascoltare l'autrice stessa, intervistata per l'occasione da Domenico Vecchio, Direttore di AgrigentoOggi, gentilmente concessa dalla testata stessa.

Chef Per Una Sera 2018 04La giuria da dx: Moscato, Petix, Consentino e ArtusiInsieme a me, in giuria, c'erano diversi professionisti, ecco l'elenco completo in ordine alfabetico di coloro che si sono avvicendati nei giorni di gara: gli Chef Salvatore Avenia, Mario Consentino, Lorella Corso, Alfredo Lattuca, Giuseppe Moscato, poi Danilo Inguanta, food photographer, Giuseppe Petix, Presidente Provinciale AICS Agrigento, Viviana Prester, co-founder del Fight Eat Club, Salvatore Provenzani, Food & Beverage Manager dell'Hotel dei PiniDomenico Vecchio, Direttore di AgrigentoOggi, e lo stesso Gerlando Carratello, food blogger di AgrigentoOggi, che insieme al già citato Provenzani, hanno più che collaborato per l'organizzazione e quindi la buona riuscita delle riprese tv. Chef Per Una Sera 2018 05I vincitori Umberto Gelo e Ornella MarulloLa valutazione delle mise en place e dei piatti ha infine decretando la coppia vincitrice, in questo caso marito e moglie, composta da Umberto Gelo e Ornella Marullo, rispettivamente un poliziotto e una nutrizionista, premiati durante l'ultima puntata registrata l'11 Agosto. I coniugi Gelo hanno presentato un antipasto a base di crepes a fagottino, un primo servito in una conchiglia di parmigiano, scelte di chiaro stampo anni '80, e un secondo piatto costituito da un filetto di orata panato con frutta secca. Non essendo io pregiudizialmente contro l'epoca richiamata nei primi due elaborati, e comunque constatando la buona esecuzione delle idee adottate, ho accolto con la mia personale benevolenza i tre piatti, scelta poi condivisa e confermata dagli altri giurati. Quando si azzeccano ingredienti, cotture, sapori e presentazioni, per quanto desuete queste ultime possano essere, il risultato può solo essere positivo, tenendo sempre presente che comunque si trattava di amatori e non professionisti della cucina.

Chef Per Una Sera 2018 06Una vista della piscina dell'Hotel dei PiniCome spesso capita però all'interno di una storia se ne incontrano altre, è questo il caso dell'Hotel dei Pini, set delle puntate di "Chef per una sera", ma anche protagonista per diversi decenni del settore turistico di Porto Empedocle. L'albergo, una volta florido e rinomato, fu addirittura citato in un romanzo di Camilleri, negli ultimi anni ha sempre di più perso quote di mercato arrivando infine alla chiusura. E' stata la scommessa di tre imprenditori, capitanati dal palermitano Dott. Lanfranco Rizzo, noto manager alberghiero siciliano, che lo ha riportato a nuova vita, in seguito alla recente acquisizione della gestione. Questa è la storia del classico "self made man", iniziata dal gradino più basso costituito da sala e cucina e che è poi arrivato alla gestione di una propria impresa alberghiera, come potrete ascoltare dalla viva voce del Dott. Rizzo stesso nella seguente video intervista che mi ha cortesemente rilasciato, parole le sue che spero siano di insegnamento per tanti giovani, desiderosi di una strada costellata di successi, percorso però inscindibile da tanto studio e sacrifici.

Chef Per Una Sera 2018 07Il Direttore Salvatore Provenzani con Carmen MorelloIl team dell'Hotel dei Pini è costantemente alla ricerca di soluzioni che possano migliorare il soggiorno dei propri ospiti, quindi anche la cucina è in fase di ristrutturazione in modo da massimizzare la qualità dei prodotti utilizzati, compatibilmente con i convenienti prezzi praticati. In particolare Salvatore Provenzani, Food & Beverage Manager, è praticamente dappertutto e di tutto riesce a occuparsi: segue i clienti informandosi sul gradimento del servizio, in qualità di Maitre gira in sala ristorante occupandosi del servizio ai tavoli, l'ho persino intravisto al banco del bar e non diserta mai la prima colazione, questo ovviamente è quello che io ho notato e che è sotto gli occhi di tutti, ma sono sicuro che ha personalmente curato anche i piatti da me consumati durante la permanenza all'hotel, collaborando direttamente con lo Chef Chiappara, forte della propria esperienza conseguita in cucina in giovane età, insomma un vero factotum, un FB Manager che certamente non ha bisogno di un ufficio!

In conclusione, appuntamento su Video Mediterraneo per le puntate di Porto Empedocle, ma soprattutto su un canale tematico del digitale terrestre il cui nome è ancora top secret, per seguire il format di Carmen Morello a livello nazionale, ulteriore affermazione della sua professionalità nel campo dello spettacolo, ahimè oggi sempre più rara, troppo spesso sostituita da immagini, maestre dell'effimero, senza ne arte ne parte.

Album e download foto
2018-08-10 e 11 Chef per una sera a P.Empedocle (AG)



Valutazione CucinArtusi.it:




Schede e indirizzi utili:


    Tags:

     

    Su questo sito web si può liberamente leggere
    e spero che possiate anche imparare qualcosa di nuovo,
    ma una cosa vi raccomando: non rubate materiali e idee,
    non rubate per rispetto del lavoro altrui,
    non rubate perchè perdereste l'onestà,
    non rubate perchè diventereste dei ladri,
    non rubate perchè i furti non si possono nascondere a lungo,
    non rubate perchè tanto non riuscirete mai a copiare l'originale,
    non rubate perchè ciò non indica mai furbizia, ma tanta inettitudine
    e chi ruba anche una sola volta sarà ladro e inetto per sempre.
    -------
    Il materiale presente all'interno di questo sito è frutto originale
    del suo autore ed è quindi protetto da copyright.
    E' vietata la copia, anche parziale, senza esplicita autorizzazione di CucinArtusi.it.
    Tutte le valutazioni espresse nel sito sono da considerarsi
    libere opinioni dell'autore delle stesse.

    Licenza Creative Commons
    CucinArtusi.it by Maurizio Artusi is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.

    Cerca produttori

    Il video di CucinArtusi.it


    Facebook

    Twitter

    Google Plus

    LinkedId